Archivio




È tempo di progetti e di convergenze politiche per realizzarli

11/01/2019

Ora che la giustizia ha riportato nel solco delle regole l'appuntamento elettorale lucano, ė tempo di progetti e di convergenze politiche per realizzarli. La chiave civica, come ha scritto il direttorissimo di Repubblica, Scalfari, e come stanno indicando altre esperienze regionali, per esempio l'Abruzzo, ė sicuramente oggi la più idonea ad incarnare i sentimenti di un elettorato stanco e disorientato. Rappresenta, inoltre, la cerniera necessaria per riunire anime divise o peggio contrapposte, facendo argine alla minaccia di operazioni esterne, puramente strumentali, che non cambierebbero il contesto desolato, in cui ė stata lasciata la società e l'economia lucana. Alchimie e alambicchi, dunque, devono lasciare il posto ad aggregazioni sincere, che mettano al primo posto l’interesse di un territorio e dei suoi cittadini, con impegni concreti e sostenibili. La grande festa di Matera,tra una settimana, per aprire un anno di cultura - una grande sfida e l'occasione di sviluppo, nel senso più ampio possibile – dovrà finalmente essere raccolta da tutti, non solo dai pugliesi. Queste elezioni di marzo, come ha stabilito il Tar di Potenza ( era tempo che non vedevo un luogo dove si amministra giustizia, così curato ed efficiente) diventano davvero allora un appuntamento con il futuro, laddove, chi non lo capisce ha già perso. I sussurri devono lasciare il posto al confronto aperto, che dovrà essere sviluppato in tutte le declinazioni possibili, purché nel segno inequivocabile del rinnovamento, senza equivoci o opacità. L'associazione politica LUCi. LUCANI-insieme, fondata oramai diversi mesi addietro, sta lavorando in questa direzione. Offriremo alla discussione critica un progetto chiaro, nuovo e forte.